Ricerca Rapida

(Effettuare una scelta)



(Effettuare una scelta)





(Effettuare una scelta)





(Effettuare una scelta)






Immobili Ribassati nel Mese

Ogni settimana vengono ritoccati i prezzi in base all'andamento del mercato locale - Scopri gli ultimi aggiornamenti. Mostra tutti >

News

MERCATO IMMOBILIARE

22 febbraio 2017

“Il mercato immobiliare europeo corre e quello italiano cammina”

Scenari Immobiliari: la ripresa del mercato immobiliare italiano

“Il mercato immobiliare europeo corre e quello italiano cammina”. Questa la sintesi dell’Outlook 2017 di Scenari Immobiliari, presentato questa mattina a Milano, con le previsioni sui mercati europei e italiano.

  • Nel corso del 2016, secondo Scenari Immobiliari, il fatturato immobiliare italiano è cresciuto del 2,7% (a quota 114 miliardi di euro) contro il 4,6% degli altri Paesi europei
  • Effetto Brexit: nel Regno Unito si è registrata una perdita: -14%

scenari-immobiliari
Nel corso del 2016
 il fatturato immobiliare italiano è cresciuto del 2,7% (114 miliardi di euro) contro il 4,6% degli altri Paesi europei.

Solo nel Regno Unito si è registrata una perdita significativa: meno 14%.

Il divario è destinato a restare anche nel corrente anno. In Italia il mercato dovrebbe crescere del 4% e dell’8,4% in Europa, sui livelli degli Stati Uniti. In ripresa anche il mercato inglese.

Ormai la crisi è superata – ha dichiarato Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari – ma siamo in una fase di ‘ripresina’ del mercato nazionale. Disoccupazione che non cala e tassazione elevata rappresentano ostacoli a una vera ripresa. Nonostante una domanda potenziale stimata in 850mila case”.

Scenari Immobiliari comunque prevede almeno 550mila compravendite residenziali nel corso del 2017.

Rispetto a dieci anni fa tutti i mercati europei (con l’eccezione della Germania) si sono contratti, mediamente del 13%.

Nello stesso arco di tempo anche le quotazioni residenziali nella maggior parte delle città europee si sono ridotte. Roma è sui livelli di dieci anni fa, mentre Milano cresce del 3%.

Parigi ha perso il 15% e Madrid il 40%. Bene le città del nord Europa, dove è in corso un vero boom immobiliare.

Un segnale positivo viene dagli investimenti cosiddetti “corporate” , ovvero gli investitori istituzionali, che raggiungeranno la cifra record di 10 miliardi di euro, per il 60% da parte di stranieri.

Anche se lo scenario internazionale è dominato da Brexit e dalle incertezze sulle elezioni in vari Paesi europei – ha commentato Paola Gianasso, vice presidente di Scenari Immobiliari – l’attenzione dei grandi investitori è orientata al settore immobiliare e l’Europa è una destinazione primaria.

L’Italia resta interessante perché ha quotazioni ancora ritenute basse e rendimenti interessanti, ma la domanda è focalizzata su Milano e Roma ed è frenata da carenza di prodotto idoneo in diversi segmenti di mercato”.



Archivio news


RE Service

Servizi di mediazione immobiliare professionale residenziale e commerciale. Consulenti mutui sempre a disposizione del cliente. Scopri tutti i servizi >


REfresh


Lascia la tua richiesta e riceverai tutte le nuove offerte in Anteprima. Lascia la tua richiesta >


REfresh


Se hai una casa da vendere o locare non aspettare, chiedi una
stima ad un consulente AccordaRE. Chiedi un incontro >

Caricamento... loading